BIBLIOTECA libera e gratuita

Koff Clea

La memoria delle ossa

1994. In Ruanda si scatena una delle più spavento...

Categoria: Scienze Umane

Le Carrè John

TINKER TAILOR SOLDIER SPY

Categoria: Lingue

Mahy Margaret

LA FIGLIA DELLA LUNA

Categoria: Bambini e Ragazzi

Brennan Jemes Herbert

LA TOMBA DEGLI INCUBI

Categoria: Bambini e Ragazzi



COSA HA FATTO L'ORGANIZZAZIONE NEL 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Mario Moltoni   
Giovedì 30 Aprile 2015 00:00

 Cosa abbiamo fatto nel 2016  

 

Una Biblioteca a Prato Fiorito

In attuazione dei punti “c” del programma

Il progetto, nato dal 2011 dalla proposta di un ragazzo di tredici anni, vuole sviluppare lo scambio, la consultazione, la discussione, il confronto e l’informazione per tutto ciò che attiene al libro e alla lettura.

Nella Casetta, creare un luogo dove è possibile scambiare libri; un luogo dove si svolga attività di informazione e formazione sulla lettura e sul libro.

Arrivata ormai ad oltre 1300 libri catalogati e non tutti è stato possibile metterli a disposizione negli scaffali. L’attività rappresenta ormai una fonte di cultura e consapevolezza del piacere della lettura.

Incontriamoci in Casetta

In attuazione dei punti “a”, “b” e “c” del programma

Iniziato l’11 giugno 2012, il progetto è stato condotto per tutto l’anno 2015.

Dedicato all’integrazione sociale ed alla solidarietà, a prevenire la fragilità nella popolazione ed in particolare negli anziani, ad integrare ed aiutare le persone già fragili sviluppa le iniziative e le attività che lo realizzano nel fabbricato, chiamato “Casetta”, nel Parco dell’Acqua e del Vino a Prato Fiorito.

Le attività svolte dai volontari sono:

Servizi alla Persona

  • Uno sportello di Orientamento ed Informazione per la soluzione di problemi con le pubbliche amministrazioni - sensibile ai problemi degli anziani e delle persone fragili o con disagio fisico-motorio,

Attività di gruppo

  • Un laboratorio di conoscenza della lingua inglese.
  • Gruppi di cammino, attività fisica regolare dedicata a tutta la popolazione ed in particolare gli anziani;
  • Attività aggregative per gli anziani, come giochi di carte e gioco delle bocce, utilizzando i tavoli sotto le tettoie ed il campo di bocce.

La continua riduzione di volontari non ha permesso di portare avanti le seguenti attività ne di sviluppare una campagna di informazione sulle attività realizzabili, quali:

  • Un laboratorio sull’utilizzo di Internet e Posta Elettronica, orientata agli anziani ed alle persone fragili per colmare la lacuna delle conoscenze informatiche tra generazioni,
  • L’organizzazione di gite culturali ed aggregative verso città storiche e dentro Roma.
    • Un servizio di Ausilio alla persona fragile, anche a domicilio, per colloquio e compagnia, per il ritiro e la consegna di medicinali, per il ritiro di referti medici presso laboratori pubblici, per piccola spesa essenziale, ecc.
    • l’inserimento di massimo 10 persone fragili (con problemi di parziale autosufficienza dovuti a patologie senili, comportanti alterazioni nelle capacità motorie e/o il decadimento cognitivo, lieve ritardo mentale, forme depressive), numero determinato dalle dimensioni della struttura, da coinvolgere attivamente con altri utenti, valorizzando le loro attività residue per contribuire allo svolgimento delle attività.
    • Un laboratorio di Disegno e manipolazione dei materiali per i più piccoli,
    • Un laboratorio di aiuto e supporto allo studio.

Osservazioni:

Il depauperamento delle forze volontarie dell’Organizzazione, causa le dimissioni degli aderenti e il mancato incremento di risorse nuove, ha comportato la necessaria riduzione delle attività tra le quali la promozione dell’iniziativa in questione.

I contributi volontari per l’attività in questione sono quindi diminuiti notevolmente e di conseguenza le entrate generali per finanziare le iniziative tutte.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese effettuate

Saldo Economico

2015

€ 1.044,49

€ 2.557,43

€ -1.513,34

2016

€ 300.10

€ 1.152,13

€ 852,03

Incontriamoci al Parco

In attuazione dei punti “a”, “b” e “c” del programma

Nata dalla proposta dei cittadini di organizzare sabati sera nel Parco per rimanere in compagnia e godere insieme del cenare e del gustare proiezioni alternate a serate di ballo, l’iniziativa è stata, appunto, organizzata alternando un sabato ballo e karaoke ed un sabato proiezione. In ogni serata è stata organizzata una cena conviviale nella piazza del parco. Le giornate sono state di volta in volta programmate distribuendo in media 100 pasti a serata ed alternando le attività.

I sabati interessati sono stati: 22 e 29 agosto e 5 e 12 settembre.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese effettuate

Saldo Economico Iniziativa

2015

€ 1.253,73

€ 295,26

€ 958,47

2016

€ 823,00

€ 745.75

€ 77.52

Custodia Provvisoria Gratuita del Parco dell’Acqua e del Vino

In attuazione del punto “d” del programma

A maggio del 2012 Roma Capitale ha sospeso la manutenzione del Parco di Prato Fiorito per mancanza di fondi previsti in Bilancio.

I cittadini di Prato Fiorito, nel 2013, hanno deciso di mantenere comunque autonomamente, per le loro possibilità, il Parco al fine di non perdere l’unico servizio pubblico esistente nel Centro Abitato.

Per far ciò sono state organizzate alcune giornate di incontro per procedere alla pulizia ed alla manutenzione del parco, per quanto possibile. Sono state potate le piante, tagliata l’erba spazzati i viali, vuotati i cestini e sistemate alcune strutture danneggiate.

Il permanere completamente aperti i cancelli del parco e il tempo lungo che passava tra una giornata di manutenzione spontanea e l’altra ha portato l’Organizzazione ha manifestare la propria disponibilità a prendere in custodia provvisoria gratuita il Parco, dichiarandosi disponibile a prendersi cura di aprire e chiudere i cancelli e svuotare più o meno periodicamente i cestini, oltre che, ove possibile, provvedere alla piccola manutenzione delle aree a verde del parco e delle sue strutture.

Il 17 aprile 2014 viene stipulata tra l’Organizzazione e l’Amministrazione Comunale una convenzione gratuita che concede in custodia l’area del parco impegnando l’Organizzazione, a propria cura e spese, a procedere a quanto si è dichiarata disponibile.

Così, in accordo con l’Amministrazione, l’Organizzazione fissa i paletti per mantenere il luogo ove svolge le sue attività sociali.

Autorizzata preventivamente ad effettuare lavori di manutenzione del Parco, l’Organizzazione procede a ripristinare le parti di recinzione danneggiate e ad organizzare i turni tra i volontari ed i cittadini per la chiusura e l’apertura dei cancelli e lo svuotamento dei cestini.

Procede quindi all’ampliamento ed al ripristino della funzionalità dell’area cani.

Provvede allo sfalcio dell’erba ed alla potatura delle piante.

Inizia un colloquio con l’amministrazione comunale destinato poi a prevedere i lavori necessari per ripristinare l’illuminazione dei viali del parco ed il ripristino del funzionamento delle pompe delle fontane.

Obiettivo è far rinascere il Parco dell’Acqua e del Vino, luogo privilegiato del ritrovo della comunità di prato Fiorito e luogo nel quale l’Organizzazione svolge la sua attività istituzionale.

Durante l’anno 2015 l’Organizzazione decide di investire comunque almeno 2.500,00 Euro alla manutenzione del Parco, ma, nonostante la buona volontà dei volontari, vandali e persone maleducate provocano continui danni alle strutture e, non meno importante, vengono creati varchi alle recinzioni e danni alle chiusure che portano a dicembre del 2015 a diffidare il Comune a procedere al ripristino delle funzionalità delle recinzioni e alla vigilanza nel Parco da parte della Polizia Locale, sospendendo in quanto inutile il chiudere ed aprire i cancelli.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese Effettuate

Saldo Economico

2015

€ 455,00

€ 3.633,75

€ -3.178,75

2016

€ 0,00

€ 3.074,06

€ -2.074,06

Iniziative Puntuali

Befana a Prato Fiorito

In attuazione dei punti “b” e “c” del programma

La Vecchina che porta via tutte le feste, quest’anno viene a Prato Fiorito a portare doni ai bambini.

Questo è il filo conduttore dell’iniziativa che ha portato un centinaio di bambini, nel pomeriggio del 6 gennaio, a partecipare con i giovani volontari a smontare l’albero di Natale e a giocare tutti insieme.

Durante i giochi sono stati distribuiti a tutti loro caramelle e doni girando per le vie del quartiere.

Festa di Riapertura del campo di Bocce

In attuazione dei punti “b” e “c” del programma

Dopo una risistemazione del campo di bocce, si è organizzata la festa per la riapertura e l’informazione sul campo di bocce. La partecipazione è stata ampia.

 

Anno

Proventi

Oneri

Saldo Economico

2016

€ 370,55

€ 306,15

€ 64,60

COLLABORAZIONI

Le mele dell’AISM

In collaborazione con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla

L’Associazione italiana Sclerosi Multipla ha proposto all’Organizzazione la possibilità di entrare a far parte del movimento “per un mondo libero dalla sclerosi multipla” attraverso l’adesione alla campagna nazionale di raccolta fondi “La Mela di AISM” che si è tenuta nel primo weekend di ottobre.

la Casetta è stata inserita tra le oltre 1000 piazze italiane per la donazione delle Mele, ed ha contribuito a diffondere informazioni alla cittadinanza per la lotta alla distrofia muscolare.

Durante il Weekend di solidarietà sono stati distribuiti 42 sacchetti di mele con un contributo totale alla raccolta per l’AISM di 487,00 euro.

 

Roma, 8 aprile 2017

Mario Moltoni

                                  Presidente

Una Biblioteca a Prato Fiorito

In attuazione dei punti “c” del programma

Il progetto, nato dal 2011 dalla proposta di un ragazzo di tredici anni, vuole sviluppare lo scambio, la consultazione, la discussione, il confronto e l’informazione per tutto ciò che attiene al libro e alla lettura.

Nella Casetta, creare un luogo dove è possibile scambiare libri; un luogo dove si svolga attività di informazione e formazione sulla lettura e sul libro.

Arrivata ormai ad oltre 1300 libri catalogati e non tutti è stato possibile metterli a disposizione negli scaffali. L’attività rappresenta ormai una fonte di cultura e consapevolezza del piacere della lettura.

Incontriamoci in Casetta

In attuazione dei punti “a”, “b” e “c” del programma

Iniziato l’11 giugno 2012, il progetto è stato condotto per tutto l’anno 2015.

Dedicato all’integrazione sociale ed alla solidarietà, a prevenire la fragilità nella popolazione ed in particolare negli anziani, ad integrare ed aiutare le persone già fragili sviluppa le iniziative e le attività che lo realizzano nel fabbricato, chiamato “Casetta”, nel Parco dell’Acqua e del Vino a Prato Fiorito.

Le attività svolte dai volontari sono:

Servizi alla Persona

  • Uno sportello di Orientamento ed Informazione per la soluzione di problemi con le pubbliche amministrazioni - sensibile ai problemi degli anziani e delle persone fragili o con disagio fisico-motorio,

Attività di gruppo

  • Un laboratorio di conoscenza della lingua inglese.
  • Gruppi di cammino, attività fisica regolare dedicata a tutta la popolazione ed in particolare gli anziani;
  • Attività aggregative per gli anziani, come giochi di carte e gioco delle bocce, utilizzando i tavoli sotto le tettoie ed il campo di bocce.

La continua riduzione di volontari non ha permesso di portare avanti le seguenti attività ne di sviluppare una campagna di informazione sulle attività realizzabili, quali:

  • Un laboratorio sull’utilizzo di Internet e Posta Elettronica, orientata agli anziani ed alle persone fragili per colmare la lacuna delle conoscenze informatiche tra generazioni,
  • L’organizzazione di gite culturali ed aggregative verso città storiche e dentro Roma.
    • Un servizio di Ausilio alla persona fragile, anche a domicilio, per colloquio e compagnia, per il ritiro e la consegna di medicinali, per il ritiro di referti medici presso laboratori pubblici, per piccola spesa essenziale, ecc.
    • l’inserimento di massimo 10 persone fragili (con problemi di parziale autosufficienza dovuti a patologie senili, comportanti alterazioni nelle capacità motorie e/o il decadimento cognitivo, lieve ritardo mentale, forme depressive), numero determinato dalle dimensioni della struttura, da coinvolgere attivamente con altri utenti, valorizzando le loro attività residue per contribuire allo svolgimento delle attività.
    • Un laboratorio di Disegno e manipolazione dei materiali per i più piccoli,
    • Un laboratorio di aiuto e supporto allo studio.

Osservazioni:

Il depauperamento delle forze volontarie dell’Organizzazione, causa le dimissioni degli aderenti e il mancato incremento di risorse nuove, ha comportato la necessaria riduzione delle attività tra le quali la promozione dell’iniziativa in questione.

I contributi volontari per l’attività in questione sono quindi diminuiti notevolmente e di conseguenza le entrate generali per finanziare le iniziative tutte.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese effettuate

Saldo Economico

2015

€ 1.044,49

€ 2.557,43

€ -1.513,34

2016

€ 300.10

€ 1.152,13

€ 852,03

Incontriamoci al Parco

In attuazione dei punti “a”, “b” e “c” del programma

Nata dalla proposta dei cittadini di organizzare sabati sera nel Parco per rimanere in compagnia e godere insieme del cenare e del gustare proiezioni alternate a serate di ballo, l’iniziativa è stata, appunto, organizzata alternando un sabato ballo e karaoke ed un sabato proiezione. In ogni serata è stata organizzata una cena conviviale nella piazza del parco. Le giornate sono state di volta in volta programmate distribuendo in media 100 pasti a serata ed alternando le attività.

I sabati interessati sono stati: 22 e 29 agosto e 5 e 12 settembre.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese effettuate

Saldo Economico Iniziativa

2015

€ 1.253,73

€ 295,26

€ 958,47

2016

€ 823,00

€ 745.75

€ 77.52

Custodia Provvisoria Gratuita del Parco dell’Acqua e del Vino

In attuazione del punto “d” del programma

A maggio del 2012 Roma Capitale ha sospeso la manutenzione del Parco di Prato Fiorito per mancanza di fondi previsti in Bilancio.

I cittadini di Prato Fiorito, nel 2013, hanno deciso di mantenere comunque autonomamente, per le loro possibilità, il Parco al fine di non perdere l’unico servizio pubblico esistente nel Centro Abitato.

Per far ciò sono state organizzate alcune giornate di incontro per procedere alla pulizia ed alla manutenzione del parco, per quanto possibile. Sono state potate le piante, tagliata l’erba spazzati i viali, vuotati i cestini e sistemate alcune strutture danneggiate.

Il permanere completamente aperti i cancelli del parco e il tempo lungo che passava tra una giornata di manutenzione spontanea e l’altra ha portato l’Organizzazione ha manifestare la propria disponibilità a prendere in custodia provvisoria gratuita il Parco, dichiarandosi disponibile a prendersi cura di aprire e chiudere i cancelli e svuotare più o meno periodicamente i cestini, oltre che, ove possibile, provvedere alla piccola manutenzione delle aree a verde del parco e delle sue strutture.

Il 17 aprile 2014 viene stipulata tra l’Organizzazione e l’Amministrazione Comunale una convenzione gratuita che concede in custodia l’area del parco impegnando l’Organizzazione, a propria cura e spese, a procedere a quanto si è dichiarata disponibile.

Così, in accordo con l’Amministrazione, l’Organizzazione fissa i paletti per mantenere il luogo ove svolge le sue attività sociali.

Autorizzata preventivamente ad effettuare lavori di manutenzione del Parco, l’Organizzazione procede a ripristinare le parti di recinzione danneggiate e ad organizzare i turni tra i volontari ed i cittadini per la chiusura e l’apertura dei cancelli e lo svuotamento dei cestini.

Procede quindi all’ampliamento ed al ripristino della funzionalità dell’area cani.

Provvede allo sfalcio dell’erba ed alla potatura delle piante.

Inizia un colloquio con l’amministrazione comunale destinato poi a prevedere i lavori necessari per ripristinare l’illuminazione dei viali del parco ed il ripristino del funzionamento delle pompe delle fontane.

Obiettivo è far rinascere il Parco dell’Acqua e del Vino, luogo privilegiato del ritrovo della comunità di prato Fiorito e luogo nel quale l’Organizzazione svolge la sua attività istituzionale.

Durante l’anno 2015 l’Organizzazione decide di investire comunque almeno 2.500,00 Euro alla manutenzione del Parco, ma, nonostante la buona volontà dei volontari, vandali e persone maleducate provocano continui danni alle strutture e, non meno importante, vengono creati varchi alle recinzioni e danni alle chiusure che portano a dicembre del 2015 a diffidare il Comune a procedere al ripristino delle funzionalità delle recinzioni e alla vigilanza nel Parco da parte della Polizia Locale, sospendendo in quanto inutile il chiudere ed aprire i cancelli.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese Effettuate

Saldo Economico

2015

€ 455,00

€ 3.633,75

€ -3.178,75

2016

€ 0,00

€ 3.074,06

€ -2.074,06

Iniziative Puntuali

Befana a Prato Fiorito

In attuazione dei punti “b” e “c” del programma

La Vecchina che porta via tutte le feste, quest’anno viene a Prato Fiorito a portare doni ai bambini.

Questo è il filo conduttore dell’iniziativa che ha portato un centinaio di bambini, nel pomeriggio del 6 gennaio, a partecipare con i giovani volontari a smontare l’albero di Natale e a giocare tutti insieme.

Durante i giochi sono stati distribuiti a tutti loro caramelle e doni girando per le vie del quartiere.

Festa di Riapertura del campo di Bocce

In attuazione dei punti “b” e “c” del programma

Dopo una risistemazione del campo di bocce, si è organizzata la festa per la riapertura e l’informazione sul campo di bocce. La partecipazione è stata ampia.

 

Anno

Proventi

Oneri

Saldo Economico

2016

€ 370,55

€ 306,15

€ 64,60

COLLABORAZIONI

Le mele dell’AISM

In collaborazione con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla

L’Associazione italiana Sclerosi Multipla ha proposto all’Organizzazione la possibilità di entrare a far parte del movimento “per un mondo libero dalla sclerosi multipla” attraverso l’adesione alla campagna nazionale di raccolta fondi “La Mela di AISM” che si è tenuta nel primo weekend di ottobre.

la Casetta è stata inserita tra le oltre 1000 piazze italiane per la donazione delle Mele, ed ha contribuito a diffondere informazioni alla cittadinanza per la lotta alla distrofia muscolare.

Durante il Weekend di solidarietà sono stati distribuiti 42 sacchetti di mele con un contributo totale alla raccolta per l’AISM di 487,00 euro.

 

Roma, 8 aprile 2017

Mario Moltoni

                                  Presidente

Ultimo aggiornamento Sabato 29 Aprile 2017 16:59
 

Sostenitori

Banner

Aiutaci con il tuo 5x1000

Banner