BIBLIOTECA libera e gratuita

Dickens Charles

Oliver Twist

Categoria: Bambini e Ragazzi

Brown Dan

LA VERITA' DEL GHIACCIO

Un meteorite, sepolto sotto i ghiacci del ci...

Categoria: Thriller-Gialli-Noir Italiano

Adler Sabine

Dovevo morire da vedova nera

Raissa non sa cosa fosse la vita prima che la paur...

Categoria: Thriller-Gialli-Noir Italiano

Brennan Jemes Herbert

LA TOMBA DEGLI INCUBI

Categoria: Bambini e Ragazzi



COSA HA FATTO L'ORGANIZZAZIONE NEL 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 23 Aprile 2018 06:59

ATTIVITA’ ISTITUZIONALI

Iniziative Periodiche

Incontriamoci in Casetta

 

Iniziato l’11 giugno 2012, il progetto è stato condotto a tutto l’anno 2017.

Dedicato all’integrazione sociale ed alla solidarietà, a prevenire la fragilità nella popolazione ed in particolare negli anziani, ad integrare ed aiutare le persone già fragili sviluppa le iniziative e le attività che lo realizzano nel fabbricato, chiamato “Casetta”, nel Parco dell’Acqua e del Vino a Prato Fiorito.

Le attività svolte dai volontari sono:

Servizi alla Persona

  • Uno sportello di Orientamento ed Informazione per la soluzione di problemi con le pubbliche amministrazioni - sensibile ai problemi degli anziani e delle persone fragili o con disagio fisico-motorio,

Attività di gruppo

  • Un laboratorio di conoscenza della lingua inglese.
  • Gruppi di cammino, attività fisica regolare dedicata a tutta la popolazione ed in particolare gli anziani;
  • Attività aggregative per gli anziani, come giochi di carte e gioco delle bocce, utilizzando i tavoli sotto le tettoie ed il campo di bocce.
    • Servizi di sensibilizzazione e aggregazione sociale (illustrati a seguire) quali:
  1. oUna Biblioteca a Prato Fiorito
  2. oBefana a Prato Fiorito
  3. oBuon Compleanno Pro Prato Fiorito

L’esiguo numero di volontari non ha permesso di portare avanti le seguenti attività previste, quali:

  • Un laboratorio sull’utilizzo di Internet e Posta Elettronica, orientata agli anziani ed alle persone fragili per colmare la lacuna delle conoscenze informatiche tra generazioni,
  • L’organizzazione di gite culturali ed aggregative verso città storiche e dentro Roma.
    • Un servizio di Ausilio alla persona fragile, anche a domicilio, per colloquio e compagnia, per il ritiro e la consegna di medicinali, per il ritiro di referti medici presso laboratori pubblici, per piccola spesa essenziale, ecc.
    • l’inserimento di massimo 10 persone fragili (con problemi di parziale autosufficienza dovuti a patologie senili, comportanti alterazioni nelle capacità motorie e/o il decadimento cognitivo, lieve ritardo mentale, forme depressive), numero determinato dalle dimensioni della struttura, da coinvolgere attivamente con altri utenti, valorizzando le loro attività residue per contribuire allo svolgimento delle attività.
    • Un laboratorio di Disegno e manipolazione dei materiali per i più piccoli,
    • Un laboratorio di aiuto e supporto allo studio.

Osservazioni:

I contributi volontari per l’attività in questione sono quindi diminuiti notevolmente e di conseguenza le entrate generali per finanziare le iniziative tutte.


Befana a Prato Fiorito

La Vecchina che porta via tutte le feste, quest’anno viene a Prato Fiorito a portare doni ai bambini.

Questo è il filo conduttore dell’iniziativa che ha portato un centinaio di bambini, nel pomeriggio del 6 gennaio, a partecipare con i giovani volontari a smontare l’albero di Natale e a giocare tutti insieme.

Durante i giochi sono stati distribuiti a tutti loro caramelle e doni girando per le vie del quartiere.

 

Una Biblioteca a Prato Fiorito

 

Il progetto, nato dal 2011 dalla proposta di un ragazzo di tredici anni, vuole sviluppare lo scambio, la consultazione, la discussione, il confronto e l’informazione per tutto ciò che attiene al libro e alla lettura.

Nella Casetta, creare un luogo dove è possibile scambiare libri; un luogo dove si svolga attività di informazione e formazione sulla lettura e sul libro.

Arrivata ormai ad oltre 1300 libri catalogati e non tutti è stato possibile metterli a disposizione negli scaffali. L’attività rappresenta ormai una fonte di cultura e consapevolezza del piacere della lettura.

Buon Compleanno Pro Prato Fiorito

E’ stata la festa di compleanno dell’Organizzazione, svoltasi il 21 aprile, festeggiata insieme ai cittadini di Prato Fiorito, principali fruitori delle iniziative poste in essere.

Il punto centrale dell’evento è stata l’annuale festicciola, aperta a tutta la popolazione, in particolare bambini, giovani, ragazzi, anziani e persone fragili con la quale ricordare quanto fatto in questi 9 anni di attività.

Il parco, unico servizio pubblico esistente nel centro abitato, è stato il luogo dove si festeggia l’Organizzazione, ed il luogo dove le attività stesse si sono realizzate.

L’Organizzazione ha reso partecipi in questa manifestazione dei risultati che intende perseguire con la sua attività:

  • Rendere possibile l’esistenza di una comunità di cittadini, consapevoli e solidali gli uni con gli altri.
  • Sviluppare le attività promosse dall’Organizzazione che vuole essere riferimento per la soddisfazione dei bisogni e le necessità sociali ed aggregative della Comunità.
  • Avvicinare nuovi volontari e collaboratori interessati a perseguire gli scopi dell’Organizzazione.

 

Sintesi economica dell’iniziativa

 

Anno

Proventi

Spese effettuate

Saldo Economico

2016

€ 300.10

€ 1.152,13

€ - 852,03

2017

243,00

2.399,81

€- 2.156,81

 


Custodia Provvisoria Gratuita del Parco dell’Acqua e del Vino

A maggio del 2012 Roma Capitale ha sospeso la manutenzione del Parco di Prato Fiorito per mancanza di fondi previsti in Bilancio.

I cittadini di Prato Fiorito, nel 2013, hanno deciso di mantenere comunque autonomamente, per le loro possibilità, il Parco al fine di non perdere l’unico servizio pubblico esistente nel Centro Abitato.

Per far ciò sono state organizzate alcune giornate di incontro per procedere alla pulizia ed alla manutenzione del parco, per quanto possibile. Sono state potate le piante, tagliata l’erba spazzati i viali, vuotati i cestini e sistemate alcune strutture danneggiate.

Il permanere completamente aperti i cancelli del parco e il tempo lungo che passava tra una giornata di manutenzione spontanea e l’altra ha portato l’Organizzazione ha manifestare la propria disponibilità a prendere in custodia provvisoria gratuita il Parco, dichiarandosi disponibile a prendersi cura di aprire e chiudere i cancelli e svuotare più o meno periodicamente i cestini, oltre che, ove possibile, provvedere alla piccola manutenzione delle aree a verde del parco, della vigna e delle altre strutture.

Il 17 aprile 2014 viene stipulata tra l’Organizzazione e l’Amministrazione Comunale una convenzione gratuita che concede in custodia l’area del parco impegnando l’Organizzazione, a propria cura e spese, a procedere a quanto si è dichiarata disponibile.

Così, in accordo con l’Amministrazione, l’Organizzazione fissa i paletti per mantenere il luogo ove svolge le sue attività sociali.

Autorizzata preventivamente ad effettuare lavori di manutenzione del Parco, l’Organizzazione procede a ripristinare le parti di recinzione danneggiate e ad organizzare i turni tra i volontari ed i cittadini per la chiusura e l’apertura dei cancelli e lo svuotamento dei cestini.

Procede quindi all’ampliamento ed al ripristino della funzionalità dell’area cani.

Provvede allo sfalcio dell’erba ed alla potatura delle piante.

Inizia un colloquio con l’amministrazione comunale destinato poi a prevedere i lavori necessari per ripristinare l’illuminazione dei viali del parco ed il ripristino del funzionamento delle pompe delle fontane.

Obiettivo è far rinascere il Parco dell’Acqua e del Vino, luogo privilegiato del ritrovo della comunità di prato Fiorito e luogo nel quale l’Organizzazione svolge la sua attività istituzionale.

Durante l’anno 2015 l’Organizzazione decide di investire comunque almeno 2.500,00 Euro alla manutenzione del Parco, ma, nonostante la buona volontà dei volontari, vandali e persone maleducate provocano continui danni alle strutture e, non meno importante, vengono creati varchi alle recinzioni e danni alle chiusure che portano a dicembre del 2015 a diffidare il Comune a procedere al ripristino delle funzionalità delle recinzioni e alla vigilanza nel Parco da parte della Polizia Locale, sospendendo in quanto inutile il chiudere ed aprire i cancelli.

Procede, inoltre, già dal 2015, alla potatura delle viti interne al parco ed il continuo recupero effettuato nel 2016 ha permesso la vendemmia ad ottobre 2016 e, quindi, la produzione del vino che è l’unica fonte di donazioni per recuperare i soldi spesi per la manutenzione delle strutture del parco che si è avuta nel 2017.

 

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese Effettuate

Saldo Economico

2016

0.00

3.074,06

-3074.06

2017

1.051,91

1.347,47

-295,56

 


 

Iniziative Puntuali

Festa di Fine Primavera

Una Giornata festiva per eccellenza, a richiesta dei cittadini che avevano partecipato alla festa per il compleanno dell’organizzazione, è stata occupata da una nuova festa organizzata con pranzo dedicato alla scampagnata primaverile.

I cittadini hanno così avuto modo di vivere in serenità ed insieme una giornata conviviale e di svago all’aria aperta, nel parco.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese Effettuate

Saldo Economico

2017

433,09

245,06

188,03

 

Festa di inizio Estate

Ripetizione della Festa di fine primavera ha riproposto pranzo insieme dedicato alle serate estive aperto alla cittadinanza.

I cittadini hanno così avuto modo di vivere in serenità ed insieme una giornata conviviale e di svago all’aria aperta, nel parco.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese Effettuate

Saldo Economico

2017

300,87

399,55

-98,68

 

Good Deeds Day                 (in collaborazione con il Centro di Servizi del Volontariato)

Il Good Deeds Day è nato nel 2007 grazie all’imprenditrice e filantropa Shari Arison, ed è stato promosso e organizzato da Ruach Tova (ONG), con la partecipazione di The Ted Arison Family Foundation, il ramo filantropico del Gruppo Arison. Dichiara Shari Arison: “Credo che se le persone volessero pensare bene, parlare bene e fare qualcosa di buono, le catene della bontà si espanderebbero in tutto il mondo. Il Good Deeds Day è diventato il giorno più importante per fare qualcosa di buono e, quest’anno, cittadini normali, scolari, studenti, soldati e dipendenti di molte aziende si riuniranno per il Good Deeds Day annuale con lo scopo di fare una buona azione verso gli altri”.

Anche l’associazione, come molte altre, ha aderito alla giornata e ha organizzato la pulizia del parco unitamente a scout e volontari.

Ha partecipato agli stand a via dei fori imperiali organizzata dal Centro Servizi Volontariato del Lazio.

Sintesi economica dell’iniziativa

Anno

Proventi

Spese Effettuate

Saldo Economico

2017

0,00

368,52

-368,52

 

 

 

 

Roma, 21 aprile 2018

Mario Moltoni

                                  Presidente

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Aprile 2018 07:02
 

Sostenitori

Banner

Aiutaci con il tuo 5x1000

Banner